Look & Shopping

Come aiutare i bambini a camminare

11 agosto 2017
aiutare-i-bambini-a-camminare-scapre-pablosky-primi-passi-mamme-blogger

Ogni bimbo ha i propri tempi, non bisogna preoccuparsi, ma informarsi su come aiutare i bambini a camminare, è certamente una delle cose che noi genitori possiamo fare per loro.


Lavinia è nata a Maggio 2016, in questo momento ha quindi 15 mesi e ancora non cammina da sola. Vuole farlo, prova spesso a tendere le mani per fare un giretto appoggiandosi a noi, ma no, ancora non è autonoma nei suoi movimenti in posizione eretta. E francamente mi sembra anche che non sia perfettamente pronta, perché, anche se fa parecchi passettini, poi traballa e cerca sempre appoggi.
Praticamente tutti i suoi coetanei camminano già. Chi da più tempo, chi da meno, chi con passo felpato, chi più spedito, ma comunque sono tutti già discretamente autonomi.
Non soffro particolarmente questo “ritardo”, anche se le altre mamme non fanno altro che farmelo notare, però ne ho parlato con il mio pediatra per sentirmi più sicura.

Il parere del pediatra

I bambini comunemente iniziano a camminare intorno ai 12 mesi, ma non mancano casi, come quello di Lavinia, in cui cominciano anche fra i 15 e i 18 mesi. Nel frattempo comunque l’importante è che “si arrangino”. C’è chi gattona, chi striscia (tipo Marines per intenderci – Lavinia lo ha fatto per oltre 3 mesi), chi saltella sul sederino (Pietro, un amichetto di Lavinia, è davvero un campione!), ognuno con la propria evoluzione comunque conquista sempre più autonomia. E questa, secondo i pediatri, è la cosa più importante: cioè poco importa l’effettiva età anagrafica in cui si mettono in piedi, quanto i progressi motori che fanno.
Bisogna inoltre stare attenti a non insistere nel posizionarli in piedi se non se la sentono: faranno tutto con i loro tempi quando si sentiranno sicuri, costringerli potrebbe farli sentire in difficoltà o impaurirli, cosa che ritarderà la presa di coraggio che noi mamme tanto aspettiamo.
In proposito, non so da voi, ma a casa mia i nonni e gli zii hanno maturato in questo periodo una sorta di ansia da prestazione nei confronti di Lavinia e quindi la spronano ed esortano al movimento come possono. Lo fanno sicuramente con tutte le buone intenzioni, però, in base alle informazioni assunte dal pediatra, i vecchi metodi come lasciarli nell’angolo e invitarli a raggiungerci, sembra possano produrre l’effetto inverso.
Bisogna poi non eccedere con le passeggiate mano per la mano. Lo so è molto romantico, è una cosa che ad esempio Lavinia adora, ma sembrerebbe invece, ahimè, che stimolarli a camminare accompagnandoli per mano, possa contribuire a tardare il raggiungimento dell’indipendenza motoria.
Il pediatra mi ha detto poi di controllare che tenga i piedi (più o meno) paralleli. Ci sono bambini infatti che tardano a camminare a causa di problemi di postura e delle posizioni assunte a volte poco corrette (mi sembra che lei ogni tanto metta male il piedino sinistro ad esempio).

Pablosky: Esperti in Piedi che crescono

Un’altra cosa da non sottovalutare poi è l’uso di scarpe appropriate.

Ed in merito bisogna prestare molta attenzione! Molte volte siamo attratte da scarpine carine, leggere o alla moda che però non vanno bene soprattutto per i bambini più piccoli, per cui, soprattutto agli inizi, è veramente importante acquistare delle scarpine primi passi. Quelle che vedete indosso a Lavinia le ho scelte dalla collezione primavera/estate Pablosky, marchio spagnolo leader mondiale del settore, che coniuga qualità e fashion alla perfezione.

aiutare-i-bambini-a-camminare-scapre-pablosky-primi-passi-mamme-blogger
Le scarpine di questo Brand sono note per l’innovativa tecnologia Pablosky System studiata appositamente per i primi passi che include materiali eccezionali in pelle naturale e fodera assorbente, suola antiscivolo, plantare anatomico e asciugante e protettore per punta e tallone nei modelli chiusi.
I sandali che ho scelto per Lavinia hanno la suola in gomma antiscivolo perfetta per le sue acrobazie ed una comodissima chiusura di velcro per una per una regolazione semplice e veloce.
Le scarpine Pablosky possono considerarsi comode come poche al mondo ed il miglior supporto per i primi passi dei nostri piccolini.
Vi consiglio di dare un’occhiata al sito ufficiale Pablosky ed alla pagina Facebook, perché sono certa che troverete tanti modelli che vi piaceranno e che acquisterete con la tranquillità di aver fatto un’ottima scelta di qualità!

Laura

#PabloskyMagicColour #Pabloskyshoes

– Questo Post è stato redatto in collaborazione con Pablosky-

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Come in tutto il Web, utilizzando il blog, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Ciao Mamma! Questo sito, come il resto dei siti presenti sul Web, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questa cosa è sempre esistita, ma UE vuole che te lo facciamo comunque presente. Continua a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi