Look & Shopping

Chicco Miinimo: il passeggino da portare in spalla come una borsa

23 giugno 2017

-E aggiungerei anche che Miinimo pesa meno di una borsa, della mia sicuramente-

L’ho visto e me ne sono innamorata. Lo ammetto, non avevo ancora trovato un passeggino leggero con tali caratteristiche tutte insieme.

Io ho un ascensore minuscolo, tantissime scale nell’androne e viaggio spesso sia in macchina che in aereo per la Sicilia dove, quando posso, raggiungo la mia famiglia.

Il “passeggino leggero” per me è stato un acquisto necessario. Ed a sentire le vostre esperienze, direi che anche per voi è stato ed è così.

Il vero problema di questi passeggini è che non sempre riescono a mantenere un perfetto equilibrio fra leggerezza e praticità per noi mamme e comfort per i bambini. Cioè, io ho estrema necessità di non farmi 4 piani a piedi e quindi di riuscire ad infilare il passeggino in ascensore, ma non voglio neanche che mia figlia stia scomoda! E questa, ho notato, è una perplessità che abbiamo un po’ tutte e, prima di buttarci a fare un acquisto di cui magari potremmo non ritenerci pienamente soddisfatte, facciamo mille ricerche e cerchiamo più pareri che possiamo.

Per questo ho deciso oggi di parlarvi di Miinimo che ho avuto la possibilità di provare in occasione dello scorso Baby Shower Party, evento dedicato a tutte le neo e future mamme.

L’ho aperto, chiuso richiuso, smontato e rimontato. Insomma l’ho rivoltato come un calzino e mi è sembrato veramente un ottimo passeggino.

Ecco qualche info che mi sento di segnalarvi:

– Innanzitutto va bene fin dalla nascita;

– E’ davvero piccolissimo da chiuso, ma decisamente spazioso da aperto;

– Si vede e si sente che i materiali sono di qualità e le sedute imbottite sembrano assolutamente morbide, ma allo stesso tempo ben strutturate. Fra l’altro il rivestimento è facilmente sfoderabile e lavabile anche a casa dopo che tuo figlio li spiaccica i suoi kg di biscottini;

– Lo schienale è completamente reclinabile (fate attenzione perché questa è una caratteristica che manca in moltissimi passeggini leggeri) con poggia gambe regolabile per i bimbi di tutte le altezze;

– Davanti ha le “doppie ruote” il che dà più stabilità nelle strade un po’ in pendenza o dissestate;

– Pesa 6,2 Kg quando in media un passeggino leggero ne pesa 7;

– Si chiude facilmente anche con una sola mano (nel caso nell’altra aveste marmocchio delirante);

– Da chiuso è fenomenale: sta in piedi da solo, occupa uno spazio microscopico (54x48x25) e praticamente si infila anche nell’armadio guardaroba dell’ingresso e in macchina occupa lo stesso spazio di una busta della spesa;

– Si mette in spalla grazie alla tracolla e in confronto la vostra borsa vi sembrerà più leggera!

– Dulcis in fundo è un bel passeggino: mi piace il design essenziale e i vari colori dei rivestimenti (tocco chic: la struttura e le ruote sono colorate in abbinamento con i tessuti).

La realtà è che quando diventi mamma ti rendi conto di quanto le città siano poco a misura di bambino: mille scale, ascensori piccolissimi e strade dissestate. Se poi ci aggiungi che in aereo il passeggino te lo spediscono in stiva (distruggendotelo!) e lasciandoti quindi col neonato in braccio, lasciamo proprio perdere…

 Miinimo ad esempio entra anche nella cappelliera dell’aereo, quindi un problema in meno, visto che fra l’altro io e Lavinia viaggiamo sempre da sole!

Per non parlare dei viaggi in macchina: nei primi mesi, quando caricavo la navicella del trio, praticamente dovevo scegliere fra i miei vestiti e il cane. Chiaramente vinceva il cane e finiva che io avevo due cambi per una settimana. E comunque l’effetto che facevamo era sempre quello degli ambulanti della riviera romagnola con la Tipo sul punto di esplodere (ce l’avete presente?)

In sintesi: se siete alla ricerca di un passeggino leggero, andate a vedere Miinimo perché, secondo me, vi potrebbe conquistare!

Laura

Post in collaborazione con Chicco

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Come in tutto il Web, utilizzando il blog, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Ciao Mamma! Questo sito, come il resto dei siti presenti sul Web, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questa cosa è sempre esistita, ma UE vuole che te lo facciamo comunque presente. Continua a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi