Smalto semipermanente in gravidanza: si può fare?

by Just4Mom

Si può fare lo smalto semipermanente in gravidanza? È una domanda che molte donne in dolce attesa attente all’estetica si pongono. Scopriamo se ci sono controindicazioni o no a questo trattamento estetico nell’arco dei 9 mesi.


Lo sappiamo, lo smalto semipermanente è una gran comodità perché aiuta a mantenere le mani in ordine per circa 20 gg. senza più doversene preoccupare una volta steso. Ma, come vigono i divieti per le tinture per capelli contenti ammoniaca e prodotti chimici in quanto -si dice- verrebbero assorbiti dalla pelle della mamma e, quindi, a sua volta dal bambino, è bene essere certi prima di procedere all’applicazione dello smalto semipermamente in gravidanza.
Ebbene, la risposta generale è si: si può fare lo smalto semipermanente in gravidanza, perché non sono dannosi per il bambino nè gli smalti, nè le lampade Uv o a Led, ma ci sono dei fattori da considerare:

  1. le unghie in gravidanza potrebbero essere maggiormente sensibili, pertanto potrebbero rovinarsi o sfaldarsi più facilmente durante l’applicazione o fra un’applicazione e l’altra;
  2. attente ad alcuni ingredienti che i prodotti potrebbero contenere: vedi la formaldeide e il toluene. Non sono dannosi, ma potrebbero provocare irritazioni. È bene quindi affidarsi ad estetiste che usino prodotti delle migliori marche certificate sia per gli smalti che per i solventi;
  3. bisogna inoltre prestare maggiore attenzione agli strumenti utilizzati per il trattamento: che siano sempre perfettamente puliti e sterilizzati. Discorso che vale sempre, perché ci si espone a rischi davvero seri in qualsiasi momento della propria vita, ma a maggior ragione in gravidanza;
  4. è del tutto sconsigliabile applicare il semipermanente durante l’ultimo periodo della gravidanza: come ben sappiamo, in caso di urgenza e ricovero in ospedale è bene che le unghie siano completamente libere da qualunque tipo di smalto semipermanente e non.

In sintesi alla domanda “si può fare lo smalto semipermanente in gravidanza?” difficilmente qualcuno potrebbe rispondervi nettamente di no (tranne negli ultimi mesi), ma il consiglio è sempre quello di rivolgersi al proprio ginecologo che potrebbe anche pensarla diversamente.

Io sono quasi al sesto mese e finora ho sempre portato lo smalto semipermanente, a seguito di parere favorevole della mia ginecologa, ma al prossimo cambio lo rimuoverò sostituendolo con un normale smalto rinforzante per qualche tempo per poi lasciare libere le unghie definitivamente fino al parto.
Speriamo di avervi fornito un quadro completo dei i pro e contro per decidere se fare o meno lo smalto semipermanente in gravidanza.
Alla prossima!
Laura

Possono piacerti anche...

Lascia un Commento

Questo sito Web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa.  Accetto Leggi Tutto