Woman's Experiences

Sogno di una notte di metà autunno

27 ottobre 2016
kos&kaos-just4mom-parola-alle-lettrici-mamme-blogger-mammeaspillo

Ore 6.10 del mattino…ebbene sì, l’hai fatto…

Un’ora e mezza fa, nell’intento di salvaguardare la tua schiena dall’ennesima dormita tutta storta, immaginando già il tuo osteopata che si sfrega le mani soddisfatto al pensiero di metterle sui tuoi cervicali doloranti…l’hai fatto… L’HAI SPOSTATO SUL SUO LETTINO! SUBITO DOPO LA POPPATA!

Dopo 4 mesi lo sa anche la gatta che se lo fai si sveglia!

Non ti è bastata l’altra notte, in cui ti è venuta quella malsana idea di cambiargli il pannolino alle 3 e mezza (per una quantità di cacca abbastanza discutibile che poteva benissimo aspettare fino a mattina) e vi ha tenuti svegli fino alle 6? A occhio no!

Ci sei cascata ancora! Come da un pero!

E adesso lui è da un’ora e mezza che, sveglio come un grillo, parla agli unicorni, agli angeli, ai serafini, alle travi del soffitto, al piumone…

….Ecco…ha rigurgitato pure… per la seconda volta…

Ma dall’osteopata per i rigurgiti chi ci hai portato? Suo fratello gemello? Sicura di averne partorito uno solo quella volta? Sì dai abbastanza…se fossero stati 2 in un colpo solo a quest’ora saresti già in manicomio…

E poi dai, dopo una sola seduta da ‘sta benedetta osteopata che vuoi pretendere?…diamo fiducia alle prossime!

Al tuo fianco il tuo compagno emerge dal mondo dei sogni e, in un momento di lucidità mentale, mormora “ho sentito un rigurgito..” ……..ma va????? ….e riprende sonno… ma come fa???????!!!!!

Intanto nel bellissimo side bed di fianco a te (comprato con tutti i buoni propositi del cosleepling…e perché non avevi voglia di far sollevamento pesi in piena notte a forza di prendere su un vitellino che ad un mese pesava già più di 5 chili) l’altro uomo della tua vita comincia ad essere stanco di conversare con l’orsetto.

kos&kaos-just4mom-parola-alle-lettrici-mamme-blogger-mammeaspillo

…… Beh, ancora tetta?? Per la 4 volta?

Per poi vedermi restituito tutto perché ciucci così, tanto per fare, e incameri aria manco fossi un gonfiabile per bambini?

Ovviamente alla fine vince lui, altrimenti ti butta giù i muri a forza di strilli!

Te lo riprendi di nuovo, lo guardi in quegli occhioni mielosi e cercando di mantenere uno sguardo sostenuto e poco intenerito gli dici: “e allora? Guarda che papà deve dormire!”

I due uomini si guardano e l’ometto sorride…che gli fai a un faccino del genere? Che figlio venduto che hai messo al mondo!

Proviamo…ok..ciucci tranquillo finalm…eh noooo ancora…niente, non ti comoda neanche adesso!

Con una parolaccia (tanto è ancora piccolo non le può imparare, in teoria) ti alzi e vai al piano di sotto con lui, reprimendo il desiderio di buttare fuori dalla finestra sto sasso di quasi 9 chili che tieni in braccio, maledicendo te e il tuo orgoglio di tetta perché, se la sera gli propinassi un bibitone di latte artificiale, forse (….FORSE….) partirebbe per la seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino!

 Ma con tutta la fatica che hai fatto, cedere così all’artificiale anche no…e poi se continua a svegliarsi la notte? Che hai capito? ‘Na mazza!

Mezza passeggiata attorno alla stanza per sbollire e poi decidi di fare il quinto tentativo di tetta seduti sul divano (povero divano, sarà anche stufo di vederti) e…dai che gli comoda…forse…può essere….dai che prende sonno…dopo neanche 10 minuti di ciucciata si stacca e…nanna!

E parte la marcia trionfale in sottofondo (volume basso mi raccomando)…ah no, è solo la sveglia del tuo compagno!

 Ore 6.48, silenziosa come un ninja torni di sopra con lui in braccio, un’occhiata di compatimento a suo padre che sta uscendo dal bagno, lo posi a letto (il TUO letto, giusto per essere sicuri che non si svegli) e mentre la giornata di quel poverino del tuo lui comincia, la tua può rimanere in stand-by ancora un paio di orette (facendoci gli scongiuri)….

Prendi possesso dei 50 cm che rimangono liberi nella tua parte di letto e ti stendi a fianco di tuo figlio, sperando di riuscire a prendere sonno anche te…

Lode alla maternità facoltativa (perché se fossi dovuta andare al lavoro stamattina ti saresti sparata)!

Sempre sia lodata!

Amen.

Buonanotte mondo!

kos&kaos-just4mom-parola-alle-lettrici-mamme-blogger-mammeaspilloFederica -lettrice di Just4Mom.it-

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Come in tutto il Web, utilizzando il blog, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Ciao Mamma! Questo sito, come il resto dei siti presenti sul Web, utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Questa cosa è sempre esistita, ma UE vuole che te lo facciamo comunque presente. Continua a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto" permettendo il loro utilizzo.

Chiudi