Cooking Mama

Menù cena veloce per fare un figurone con gli amici in poco tempo

25 aprile 2017
menu-cena-veloce-facile-ricette-cucina-foodblogger-mammaefigliaincucina-just4mom

Senza tempo ma avete invitato gli amici a casa? Ecco un Menù cena veloce e facilissimo che vi farà fare un figurone!

Quando ce lo dicevano, quasi non ci credevamo, ma con i figli cambia tutto, per davvero!

Mentre prima il sabato mattina era dedicato alla spesa, ai fiori, a un pranzo in terrazza con gli amici, oggi abbiamo il corso di nuoto con la piccola, il tennis o la recita.

Per questo, oggi parliamo di come riuscire, nonostante il tempo scarseggi alquanto, a organizzare una cena tra amici a casa, cucinando un intero menù veloce che ci faccia fare un figurone! Le porzioni, sono da intendersi per 6 persone.

Partiamo dall’aperitivo: ormai il web è pieno di ricette che vi invogliano a usare la pasta sfoglia per creare stuzzichini invitanti e veloci. La pasta sfoglia del banco frigo è un ottimo compromesso rispetto al prepararla in casa (lungo e laborioso procedimento ma davvero appagante!), quindi, sarà sufficiente comprare due rotoli di pasta sfoglia per creare due aperitivi completamente diversi tra loro ma velocissimi.

Da quando vivo a Roma, ho scoperto che in questa città si consuma una quantità incredibile di pizzette rosse! Evidentemente, i romani le amano, per questo, alla mie cene di solito non mancano mai. Il must, però, è di renderle il più gustose possibili.

Pizzette rosse di sfoglia:

  • un rotolo di pasta sfoglia del banco frigo;
  • una confezione di pomodori a pezzettoni;
  • origano, pepe, sale e olio q.b.

Srotolate la pasta sfoglia e rivestite la teglia del forno con un foglio di carta forno nuovo. Con una tazzina o un bicchiere piccolo, ricavate tanti cerchietti e posizionateli sulla leccarda. Con un cucchiaino prendete un pezzettone di pomodoro e condite le pizzette: mi raccomando di mettere su ogni cerchio di sfoglia almeno un pezzettone e il sughetto del pomodoro.

In questo modo, nel forno, il pomodoro “liquido” si restingerà ma la pizzetta non risulterà asciutta proprio perchè il pezzettone di pomodoro si cuoce, ma non si asciuga.

Condite con olio, sale, pepe, nero e origano ogni pizzetta e infornate a 180° per circa 20 minuti. Quando saranno dorate e gonfie, saranno cotte.

Un dettaglio, con i ritagli che vi sono rimasti della pasta sfoglia, fate delle treccine. Attorcigliate i ritagli su se stessi e, con un pennello, spennellateli del sughetto di pomodoro che vi è rimasto. Condite anche questo co un filo d’olio, sale e pepe abbondante e infornate.

Abbiamo detto che vi sarebbero serviti due rotoli di sfoglia, ecco perchè!

Bomboloni di sfoglia ripieni di melanzane sott’olio e scamorza affumicata:

  • un rotolo di sfoglia;
  • una confezione di melanzane sott’olio (o di altri sott’oli, come funghi misti, zucchine, pomodori ecc.);
  • una scamorzina affumicata (ma va bene anche normale)

Tagliate a tocchetti la scamrozina e mettete a scolare i sott’olio per circa 20 minuti, girando ogni tanto con il cucchiaio per agevolare la fuoriuscita dell’olio.

Srotolate la sfoglia e formate dei quadrati, aiutandovi con un coltello (o usando un magnifico coppapasta). Posizionate al centro del bombolotto qualche melanzane e un tocchetto di scamorza, pepate e chiudete formando un sacchetto, partendo dall’angolo.

Infornate a 180° per circa 20 minuti e servite tiepidi.

Andiamo al primo piatto, rapido e gustosissimo. Una ricetta siciliana che io adoro e che mia mamma prepara sempre. Si tratta di un piatto un pò insolito ma che tutti, dopo averlo assaggiato, adorano perchè ha quel sapore agrodolce che ricorda la Sicilia antica.

La pasta con il cavolfiore alla Palermitana

  • Un cavolfiore;
  • una busta di uvetta;
  • 500 gr. di caserecce;
  • abbondante parmigiano;
  • sale, pepe e olio;
  • uno spicchio d’aglio;
  • una noce di burro.

Mondate e tagliate il cavolfiore a tocchetti. In una padella, fate soffriggere uno spicchio d’aglio e il cavolfiore, a fiamma alta, finchè non risulterà dorato, aggiungendo dell’olio alla bisogna.

Abbassate la fiamma e continuate a cuocere, con il coperchio. Mettete a bollire in un pentolino un pò d’acqua e appena sobbolle tuffate l’uvetta per qualche secondo, in modo da farla riprendere e poi scolatela.

Appena il cavolfiore sarà cotto, aggingete l’uvetta, regolate di sale e pepe e avete il vostro condimento pronto!

Calate la pasta quando stanno per arrivare gli ospiti. Poco prima di scolarla, mettete da parte qualche mestolo di acqua di cottura.

Scolatela non benissimo, così porterà con se un pò d’acqua e tuffatela nella pentola con il cavolfiore. Fate soffriggere a fiamma altina, unendo una noce di burro, abbondante parmigiano e, se serve, un filo d’acqua di cottura.

Servite con un’abbondante grattuggiata di pepe e abbondante parmigiano.

E adesso i secondi! Ve ne propongo due, considerato che per uno è molto più facile reperire gli ingredienti ma l’altro è davvero scenografico e rapido, almeno per quanto riguarda i tempi di preparazione!

Salsiccia al vino su crema di ceci e broccoletti ripassati:

  • 500 gr. di salsiccia;
  • due barattoli di ceci in sscatola;
  • due barattoli di broccoletti sott’olio (o 700 gr. di broccoletti freschi).
  • vino rosso per sfumare, sale, pepe, olio q.b.

Scolate i ceci, conservando l’acqua, e frullateli aiutandovi con un filo d’olio e, se necessario, con un pò dell’acqua tenuta da parte. Salate e pepate. Dovrete ottenere una purea liscia ma non liquida (qualora abbiate aggiunto troppo liquido, potete ovviare frullando insieme una patata bollita o un pò di mollica di pane).

Scolate i broccoletti e fateli soffriggere in una padella con una spicchio d’aglio e un peperoncino per qualche minuto. Non sarà necessario aggiungere olio, visto che sono sott’olio. Se, invece, li comprate freschi, dopo averli lavati e mondati, lasciateli asciugare in padella con uno spicchio d’aglio per 30 secondi, poi unite olio e peperoncino e fate soffriggere.

La salsiccia vi consiglio di farla quasi all’ultimo, altrimenti si potrebbe seccare. Mettetela in padella con un dito d’acqua, bucherellatela e quando l’acqua si sarò asciugata, fatela dorare con un filo d’olio. Quando sarà quasi cotta, sfumate con il vino rosso e lasciate qualche minuto la salsiccia sul fuoco affinchè si restringa.

Servite la salsiccia su un letto di ceci passati e il contorno di broccoletti.

 

Ruota di pesce spada alla Eoliana:

  • una ruota di pesce spada di circa 1,5 kg;
  • 4 etti di ciliegini;
  • 1 etto e mezzo di olive verdi siciliane;
  • un pugnetto di capperi dissalati;
  • olio, origano, sale e pepe q.b.
  • basilico fresco a piacere

Immagino non sia facile avere in frigo una ruota di pesce spada ma se avete un pescivendolo di fiducia sarà molto semplice ottenerla. Si tratta di un trancio di pesce tagliato spesso (altro almeno 3 dita), tutto qui, ma fa davvero un figurone.

Per i tempi di cottura, vi anticipo che cuoce un’ora al chilo, per cui in un’ora e mezza sarà pronto. Nonostante la cottura sia un pò lunga, la preparazione è davvero facile.

Strofinate la fetta da entrambi i lati con olio, sale e pepe. Posizionatela in una teglia rivestita di carta forno e conditela con pomodorini tagliati a metà, olive denocciolate e capperi. Spruzzate un pò di origano, un altro filo d’olio e infornate a 200°.

Servite come in foto: visto che facile? 🙂

 

E adesso, prepariamo un contorno che altrimenti gli ospiti potrebbero non essere pienamente soddisfatti!

Zucchine Marinate

  • una zucchina;
  • sale, pepe, olio e timo q.b.;
  • il succo di un limone fresco.

Avevo una triste zucchina in frigorifero quindi ho usato la mia meravigliosa mandolina (sto diventando un’addicted) e ne ho ricavato un contorno coi fiocchi.

Ho tagliato le zucchine a rondelle (ma le potete tagliare anche nel verso della lunghezza: è chiaro che ne verranno meno) e le ho lasciate a marinare in un intingolo di olio, succo di limone fresco, sale, pepe e timo essiccato per 3 ore.

Poi, le ho servite con il loro sughetto. Squisite!

Terminiamo in bellezza con il dolce, un velocissimo dolce!

Cannolini ripieni di ricotta e scaglie di cioccolato, con cacao amaro

Concludiamo in bellezza con un classico della cucina siciliana. I cannoli!

Solo che, questa volta, ci limiteremo al ripieno (le cialde le avevo comprate al super in un momento di nostalgia estrema!).

  • 300gr. di Ricotta di pecora;
  • 80 gr. Zucchero a velo;
  • circa 70 gr. cioccolato fondente.

Mettete in un recipiente la ricotta di pecora ben sgocciolata, unite 80 gr. di zucchero a velo e frullate con il frullatore a immersione fino a ottenere un composto cremoso e non aspro (la ricotta può esserlo, a volte, per questo potete aggiungere anche un altro po’ di zucchero, a vostro piacimento, è solo una questione di gusto!). Sminuzzate il cioccolato fondente.

Luisa, una cara amica, mi ha svelato un trucco da pasticceria: quando lo sminuzzate, si crea una polverina che, se unita a composti chiari, li “colora”, per cui, una volta sminuzzato il cioccolato, passatelo al colino così da eliminare quella polverina fastidiosa. Unite il cioccolato alla ricotta, amalgamate con il leccapentola e conservate in frigo fino al momento di servire.

A fine cena, mentre tutti si godono il meritato relax post cena, voi andate a riempire i cannoli aiutandovi con un cucchiaino o con la più utile ma meno pratica sac a poche.

 

Alla prossima!

Giada

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Camilla 11 maggio 2017 at 18:11

    Carissima Giada, i miei più caldi complimenti per il ricettario tradizione siciliano con cui ci hai deliziato! Condivido pienamente con te il sentimento culinario che hai espresso a riguardo della pasta con il cavolfiore.
    Insomma una serie di piatti che possono accompagnare una rimpatriata tra amici, magari realizzando anche qualche evento in particolare. Il must è rappresentato dai fantastici cannoli siciliani che, sapendo di cosa parla, con ricotta fresca sono qualcosa di ineguagliabile!

    • Giada Barbera
      Reply Giada Barbera 11 maggio 2017 at 18:19

      Cara Camilla, ti ringrazio davvero tanto!
      Personalmente adoro la pasta con il cavolfiore e la cucino ogni volta che posso!
      Faremo presto qualche altro articolo per una cena veloce ma d’impatto! Continua a seguirci sia su Just4Mom che su MammaeFigliaincucina e se hai bisogno di consigli o di suggerimenti, non esitare a sciverci, ti aiuteremo volentieri!
      Grazie ancora per le tue belle parole e a prestissimo!
      Giada

      • Just4Mom
        Reply Just4Mom 28 maggio 2017 at 10:43

        🙂

    • Just4Mom
      Reply Just4Mom 28 maggio 2017 at 10:44

      🙂

    E tu cosa ne pensi?

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.